Andrea Lombardini DIMINUENDO

Andrea Lombardini – liuto colascione, basso elettrico
Michel Godard – serpentone, tuba
Emanuele Maniscalco – pianoforte, batteria

Uscita prevista su CAM Jazz 7 Ottobre 2016

DIMINUENDO è il primo disco solista di Andrea Lombardini per la prestigiosa etichetta CAM Jazz, per la quale ha già registrato con Fulvio Sigurtà SPL e nel progetto collettivo poL0. L’organico desueto valorizza le diverse risorse timbriche dei musicisti coinvolti attraverso composizioni originali del leader, libere improvvisazioni e melodie evocative di provenienza molto diversa, da antichi corali alla musica da film. Michel Godard, “voce” del trio, si alterna alla tuba e al serpentone, dei quali è tra i più autorevoli solisti al mondo mentre Emanuele Maniscalco, artista ECM e membro del collettivo ILK, è ugualmente a suo agio al pianoforte e alla batteria. Il leader, già apprezzato bassista elettrico, tra i pochi specialisti del suo strumento, presenta per la prima volta in questo progetto anche il liuto colascione, strumento acustico del rinascimento italiano appartenente alla famiglia dei liuti. Ne risulta una musica di orizzonti ampissimi, legata sia al linguaggio improvvisativo afroamericano che a quello europeo, dalla grande varietà timbrica e dal potere evocativo ed emozionale.

DIMINUENDO, an italian musical term that literally means “diminishing” (to gradually decrease the volume of the music), is Andrea Lombardini’s first record as a leader on CAM Jazz after recording with Fulvio Sigurtà and the collective poL0 on the same label. This unusual setting gains from the different timbric resources of the musicians through original compositions of the leader and evocative melodies coming from distant musical worlds: from ancient carols to movie soundtracks. Michel Godard, being the “voice” of the trio, alternates between tuba and serpent with proven virtuosity and Emanuele Maniscalco, ECM recording artist and member of the ILK collective, is equally at home playing piano or drums. The leader, one of the few specialist of the electric bass in improvised music contexts, also debuts the colascione lute, an acoustic instrument developed during the italian renaissance, the bass of the lute family. The resulting music has a very wide orizon, tibric variety, emotional power and is tied to both languages of afroamerican and european jazz